La marca di Camerino

Nel cuore dell’Appennino centrale si estende la Marca di Camerino, un territorio che si sviluppa su un’area di 750 Kmq., comprendente 13 comuni. Paesi pittoreschi, segnati dalle vicende storiche che su questa terra si sono alternate, immersi in un territorio di grande bellezza, racchiusi in uno spazio a misura d’uomo, contraddistinti da un’alta qualità della vita. Tutta l’area presenta aspetti di notevole interesse storico-artistico, naturalistico e paesaggistico, un’isola che ha miracolosamente conservato l’integrità dell’ambiente, della cultura e delle tradizioni popolari.

Del resto, tutta la storia dell’area è improntata, in ogni epoca, ad un alto grado di civiltà che si respira ancor oggi nei suggestivi centri disseminati sul territorio, nelle pregevoli architetture dei suoi monumenti, nelle testimonianze di ogni tempo, in una cultura che non è mai venuta meno.

La civiltà di questa terra si evidenzia anche negli antichi mestieri, nelle attività tradizionali, nella cultura della tavola, tutti elementi che, uniti alle forti componenti naturalistico-paesaggistico ambientali e storico-artistico culturali, rendono questo territorio una perla da scoprire in ogni stagione dell’anno.

Dalla sommità dei suoi maestosi bastioni, l’antica città di Camerino guarda un territorio scavato dal tempo, disegnato dalla storia. Lo sguardo corre lontano, scavalca profonde vallate, sfiora borghi e castelli, accarezza santuari e pievi, sorvola pascoli e boschi per poi posarsi sulle imponenti vette dei Sibillini, un invalicabile baluardo che chiude l’orizzonte.

Una terra antica, aspra e dolce ad un tempo: la Marca di Camerino.